Cerca
Cos’è l’AAMS?
Se siete residenti in Italia assicuratevi di giocare solo nelle sale da poker online autorizzate dai Monopoli di Stato, ovverosia l'AAMS. La legislazione italiana richiede infatti che per poter operare sul territorio italiano, casinò e poker room debbano avere i requisiti posti dall'autorità AAMS. Tra i requisiti richiesti per ottenere una licenza sono degni di nota quelli sui server. Essi possono risiedere all'estero purchè all'interno dell'Unione Europea e devono garantire un link remoto permanente con il sistema centralizzato dell'AAMS per la validazione delle scommesse, il monitoraggio della regolarità e a fini fiscali.

Giocate quindi solo su siti che mostrano il marchio AAMS, poiché questa è una garanzia per i giocatori, ma soprattutto giocate in modo responsabile. Ricordarevi l'importanza di fare pratica senza soldi per affinare la vostra tecnica e scoprire le migliori strategie.
Quasi 1000 persone già seguono TreasurePoker.
Seguici anche tu!

Alcuni nomi erano ovvii ad inizio stagione altri invece li troviamo inaspettatamente nella classifica dei 10 giocatori del 2010, certo che questa particolare lista è totalmente influenzata come tutti gli anni dal Main Event delle WSOP, visto i premi stratosferici che offre. Si piazza in classifica anche l’azzurro Filippo Candio quindi. La notizia da sottolineare più di tutte è il nome di Vanessa Solbst, capace di vincere quasi 3 milioni di dollari durante il 2010, mentre lo scorso anno ne aveva vinti poco più di 100,000$. I piazzamenti che hanno fatto impennare il guadagno annuale della Solbst sono stati la vittoria al Partuche Poker Tour che si è giocato a Cannes e il Mohegan Sun, oltre alla quarta piazza all’EPT di Londra.

Nessuno aveva dubbi che in prima posizione ci fosse Jonahtan Duhamel vista la vittoria al Main Event delle WSOP contro lo straordinario John Racener, che a sua volta è secondo in classifica.
Nella lista cerchiamo un non membro dei “November Nine” oltre a Vanessa Solbst e dobbiamo scendere fino al settimo posto di Harrison Gimbel che ha visto nel 2010 un anno stupefacente, vincendo il NAPT Caribbean Adventure incassando 2.2 milioni di dollari e varie altre vittori più moderate per raggiungere i 2.5 milioni di dollari. Il 2010 è stato un anno che ha visto grandi campioni perdere grandi somme, sconosciuti divenire multi milionari e ogni singolo torneo ha riservato incredibili sorprese e volti nuovi da imparare a conoscere. Una delle poche certezze del mondo del poker è che il Main Event delle WSOP normalmente dà la forma alla classifica dei migliori giocatori dell’anno – coloro che si sono classificati tra i primi giocatori dell’anno senza arrivare al final table del Main Event possono essere sicuri di aver fatto una stagione veramente straordinaria.

I 10 giocatori del 2010 più vincenti sono quindi quasi tutti ex partecipanti dei “November Nine”, ma l’annata strordinaria di Thomas Marchese è differente, per accumulare 2.1 milioni di dollari è dovuto andare a premi per 16 volte in giro per il mondo. Non è stato un giocatore molto pubblicizzato, ma certamente un grande giocatore. Filippo Candio si piazza in una strepitosa quinta posizione.
Questa la classifica finale con i premi vinti:

1. Jonathan Duhamel $8,987,310
2. John Racener $5,902,442
3. Saguhyon Cheong $4,711,694
4. Michael Mizrachi $4,048,508
5. Filippo Candio $3,124,119
6. Vanessa Selbst $2,865,830
7. Harrison Gimbel $2,570,190
8. Nicolas Chouity $2,365,815
9. Thomas Marchese $2,114,491
10. John Dolan $1,927,560

Lascia un Commento