Cerca
Cos’è l’AAMS?
Se siete residenti in Italia assicuratevi di giocare solo nelle sale da poker online autorizzate dai Monopoli di Stato, ovverosia l'AAMS. La legislazione italiana richiede infatti che per poter operare sul territorio italiano, casinò e poker room debbano avere i requisiti posti dall'autorità AAMS. Tra i requisiti richiesti per ottenere una licenza sono degni di nota quelli sui server. Essi possono risiedere all'estero purchè all'interno dell'Unione Europea e devono garantire un link remoto permanente con il sistema centralizzato dell'AAMS per la validazione delle scommesse, il monitoraggio della regolarità e a fini fiscali.

Giocate quindi solo su siti che mostrano il marchio AAMS, poiché questa è una garanzia per i giocatori, ma soprattutto giocate in modo responsabile. Ricordarevi l'importanza di fare pratica senza soldi per affinare la vostra tecnica e scoprire le migliori strategie.
Quasi 1000 persone già seguono TreasurePoker.
Seguici anche tu!

Archivi per la categoria ‘Strategia’

Nel caso abbiate rialzato durante il pre-flop (situazione di attacco)

Vediamo ore quali sono i concetti base per il gioco al flop in accordo al tipo di mano che si realizza al flop e se siete stati dei giocatori aggressivi durante il pre-flop.

Se la vostra mano appartiene al tipo 5, il vostro obiettivo principale sarà quello di far crescere il piatto il più possibile. Dovrete attaccare a prescindere dal numero dei vostri avversari e dalla posizione. Potrete in realtà decidere anche di giocare la mano in “Slow Play” (semplicemente una politica del check-call (cip-vedo la puntata) per far credere di avere una mano più debole di quella che è in realtà) anche se molto spesso tale tattica è poco proficua in quanto è molto difficile far crescere il piatto in questo modo. Il consiglio è quello di giocare aggressivo e sperare che i vostri avversari abbiano mani abbastanza forti per vedere.

Leggi il resto di questo articolo »

Tipi di mano sul flop

Si può affermare che esistano 5 tipologie principali di mani che si possono verificare al flop (secondo la nostra valutazione delle mani). Naturalmente questa valutazione può drasticamente cambiare dopo il flop in quanto la forza della mano dipende dalla struttura del flop in correlazione con la mano che già abbiamo (una “top pair” – cioè una coppia realizzata con una delle proprie carte e la carta dal valore più alto uscita al flop, un tentativo di colore, doppia coppia, ecc.), con il numero degli avversari, con il nostro comportamento nel pre-flop e quello dei nostri avversari (perché si assume qui che i nostri avversari agiscano in base alle loro mani). I cinque tipi, dalla forza più bassa alla più alta, sono:

Tipo 1: Spazzatura. E’ una mano senza possibilità di miglioramento, se non allo showdown (quando cioè alla fine i giocatori mostrano le loro mani).

Tipo 2: Mani a progetto. Siete su un progetto quando vi occorre che determinate carte vengano messe sul tavolo per completare una mano. In altre parole questa è una mano che non ha possibilità di vincere al flop (se ci fosse un ipotetico showdown), ma possono diventare mani vincenti al turn (4a carta) o al river (5a carta). Molto spesso sono mani aperte alla scala da entrambi i lati (per esempio se le carte che avete in mano (“pocket cards”) sono il Jack di picche ed il 9 di fiori ed il flop è 10 di cuori, 8 di quadri e 3 di picche, qualsiasi Q o 7 vi permetterà di formare una scala) o progetti di colore. Combinazioni forti di progetto sono considerate quelle con 8 carte (i progetti di scala aperti da entrambi i lati) o più “fuori non scontate” (non-discounted outs) per comporre una mano vincente (i “Discounted Outs” sono carte rimanenti ancora nel mazzo che devono essere tolte quando si valutano le probabilità di vincita della propria mano in quanto è vero che migliorerebbero la vostra mano, ma non la renderebbero comunque la mano migliore in assoluto, o, che è lo stesso, migliorerebbero maggiormente la mano di un vostro avversario). Progetti deboli sono tutti gli altri come ad esempio i progetti di scala con una carta mancante in mezzo (ci sono solo 4 carte disponibili nel mazzo in questo caso).

Leggi il resto di questo articolo »

La filosofia principale del flop

La principale filosofia del flop è la seguente: se attaccate (avete rialzato) nel pre-flop dovreste continuare ad attaccare anche sul flop in quanto la perdita dell’iniziativa molto spesso conduce alla perdita del piatto. Questo è vero per la maggior parte delle situazioni che si presentano con il flop. Dovreste continuare ad insistere sulla forza della vostra mano (il flop non dovrebbe confondervi quasi mai). Di fatto poi correlerete questo principio generale con il numero dei vostri avversari e naturalmente con la struttura del flop, con la vostra posizione, e con la reale forza della vostra mano. Tutti questi fattori dovrebbero essere considerati perché sono tutti estremamente importanti.

Cosa dovete considerare durante il pre-flop

Per avere un quadro chiaro del pre-flop bisogna innanzitutto capire cosa esattamente significhi la vostra posizione al tavolo e perché sia così importante. Se consideriamo un tavolo standard con 10 giocatori si possono distinguere le seguenti posizioni:

Il piccolo buio (in inglese Small Blind – SB) è il giocatore che deve agire prima dell’ultimo durante il pre-flop e per primo nei successivi turni di scommessa;

Il grande buio (in inglese Big Blind – BB) è il giocatore che agisce per ultimo durante il pre-flop e per secondo nei successivi turni di puntata;

– Early positions (EP 1, EP 2, EP 3) o posizioni iniziali sono i 3 giocatori alla sinistra del Big Blind. Devono aprire il giro di scommesse nel pre-flop. La prima posizione alla sinistra del Big Blind è anche detta posizione “under the gun” (UTG), sotto il fucile;

Middle positions (MP 1, MP 2) o posizioni medie sono i 2 giocatori alla 6a e 7a posizione al tavolo (siccome la posizione 1 appartiene allo Small Blind);

Late positions (LP 1, LP 2, LP 3) o ultime posizioni sono i giocatori alla 8a, 9a e 10a posizione al tavolo. La 9a posizione, detta anche posizione “Cutoff” (CO) – è il giocatore alla destra del mazziere. La 10a posizione è la posizione del mazziere, anche chiamato “button” in quanto tale posizione è contrassegnata con un dischetto di plastica. Quando devi raccogliere informazioni sugli altri giocatori al tavolo questa è la posizione migliore.

Leggi il resto di questo articolo »